Come mantenere il seno?

Indipendentemente dal fatto che ci pensiamo o no, ci tocchiamo costantemente le tette: quando ci vestiamo, ci facciamo la doccia, durante il sesso (anche i partner spesso trovano dei cambiamenti) o quando usciamo semplicemente. il che significa che circa il 40% dei tumori al seno diagnosticati si trova nelle donne che avvertono un nodulo.

Quello che vogliamo che tu faccia è portare un po ‘di consapevolezza nella tua routine. Quando il cancro al seno viene rilevato precocemente, lo stadio localizzato ha un tasso di sopravvivenza a 5 anni del 98%. La diagnosi precoce è la chiave. Ci sono molte influenze sulla diagnosi precoce – abbiamo un enorme accesso all’assistenza sanitaria – ma c’è una cosa che puoi fare comodamente da casa tua: un autotest mensile del seno.

Sì, ho detto autocontrollo mensile del seno. Non solo ti suggerisco di controllarti ogni mese alla stessa ora, ma in un momento specifico! Il momento migliore per metterti alla prova è circa una settimana dopo la fine del periodo. Pensa a come si sentono le tue tette durante le mestruazioni e durante la sindrome premestruale. Molto probabilmente non va bene.

Presta attenzione al tuo ciclo mestruale

Le persone a volte confondono il ciclo mestruale con il ciclo. Tuttavia, il tuo ciclo mestruale è in realtà il flusso e riflusso delle tue fluttuazioni ormonali legate alla tua salute riproduttiva. Proprio come il tuo utero, il tuo seno e tutto il tuo corpo, del resto, subiscono molti cambiamenti ogni mese. l’afflusso di estrogeni e progesterone in momenti diversi del ciclo porta anche a grandi cambiamenti nel seno. Una settimana dopo la fine del ciclo, i tuoi ormoni si sono stabilizzati, diventando il momento migliore per metterti alla prova.

Perché è importante? Primo, non vuoi metterti alla prova quando sei molto sensibile, perché … oh. Ma ancora più importante, molti degli altri segni fisici del cancro al seno (questi sono più che semplici noduli al seno) sono molto simili ai molti cambiamenti nella sindrome premestruale e nelle tette ricorrenti. Complica le cose, lo so. Alcuni sintomi della sindrome premestruale e del cancro al seno che sono simili, come dolore o dolorabilità al petto, gonfiore al seno e dolore ai capezzoli. Quindi, controllare mentre hai già questi tipi di sintomi può farti spaventare o perdere qualcosa a cui prestare attenzione.

Guarda cosa trovi

Anche e soprattutto se non trovi niente di nuovo! Questo è il motivo per cui il tempismo è così importante. Controllandoti allo stesso tempo una volta al mese, saprai esattamente come dovresti sentirti in quel momento del tuo ciclo. Questo lo chiamiamo “normale”. »Conoscendo la tua routine e controllando regolarmente, hai maggiori probabilità di individuare potenziali deviazioni al primo segno di cambiamento.

In breve, il tuo ciclo mestruale è molto più che quando hai il ciclo. È importante ripensare a come la pensiamo per monitorare meglio la nostra salute riproduttiva generale.

Pensa agli autotest come a un self-service

Ora, non voglio che tu pensi che qualsiasi dolore al petto (ad eccezione della sindrome premestruale / dolore mestruale di cui abbiamo parlato) sia cancro. Molti fattori possono influenzare il dolore al petto, come non avere il reggiseno giusto o addirittura la caffeina. Inoltre, non vogliamo che tu pensi che il tuo autocontrollo stia rilevando il cancro. Vogliamo che ripensi a questo pensiero e ci arrivi dal luogo dell’amore. Non stai cercando il cancro, ma piuttosto conoscere un po ‘meglio il tuo corpo.

Diciamo sempre che mettersi alla prova significa amare se stessi e, testandosi regolarmente, si stabilisce una relazione speciale con il proprio corpo a beneficio della salute sia mentale che fisica. Attraverso questa pratica amorevole, se noti dei cambiamenti, sarai più preparato a verificarli immediatamente.