Come riconoscere le IVU silenti

La scorsa estate, mentre ero seduto alla mia scrivania al lavoro, mi sono reso conto: avevo molto, molto freddo. Non era necessariamente insolito (ero in un ufficio aziendale, la maggior parte dei quali fa freddo, soprattutto per le donne), ma quando sono uscito sotto il sole di mezzogiorno e faceva ancora molto, molto freddo, sapevo che qualcosa non andava … Ho misurato la mia temperatura, ho visto che erano 103 gradi Fahrenheit e ho deciso di prendermi un giorno libero per andare al pronto soccorso.

Una volta arrivato lì, il medico ha valutato i miei sintomi – febbre, oltre all’imbarazzante incantesimo di vomito e svenimento che mi ha colpito, ha fatto pressioni – come segno di possibile meningite e mi ha immediatamente caricato su un’ambulanza per andare al pronto soccorso.

/ p>

In breve, non avevo la meningite. Poche ore dopo (e un conto pesante), mi è stata diagnosticata l’unica cosa che non andava in me, per quanto ne sapevano i medici, era un’infezione del tratto urinario.

Sono rimasto scioccato. Ho provato a sforzare il mio cervello per segnali mancati come la minzione dolorosa, ma per il mese precedente E. coli Per quanto ne so, i batteri che sembrano essere entrati nella mia uretra e sono entrati nei miei reni non mi ha fornito alcuna indicazione della sua esistenza.

Secondo il dottore. Mary Jane Minkin, professoressa clinica di ostetricia e ginecologia presso l’Università di Yale, questi tipi di IVU (spesso chiamate UTI “silenziose”) sono più comuni di quanto si possa pensare. E mentre possono accadere a chiunque di qualsiasi età (avevo 24 anni quando sono stato ammesso), i sintomi di una IVU tendono ad essere meno evidenti nei pazienti più anziani, rendendoli più facili da perdere. Ma le UTI non sono mai silenziose: devi solo sapere cosa cercare. Ecco alcuni segnali che indicano che potresti avere un UTI senza rendertene conto.

Confusione crescente

Uno dei segni più comunemente fraintesi di IVU nelle donne anziane è un marcato aumento di confusione. Parenti e medici possono presumere che questo disorientamento sia semplicemente un sintomo della vecchiaia, ma potrebbe indicare una IVU che, se non trattata, può portare a malattie molto più gravi.

Molte donne dubitano o non riescono a riconoscere i propri sintomi. Questo è il motivo per cui, dice Minkin, ha “una soglia molto bassa per i test UTI. Se qualcuno ha dei sintomi, voglio che vengano testati. “

Nausea e febbre alta

Se una IVU non viene trattata per un po ‘di tempo, può entrare nei reni, causando nausea e febbre.

“Se qualcuno ha la febbre alta, pensa alle vie urinarie. Questo è ciò che dovrebbe balenare nella mente di un operatore sanitario “, ha affermato Minkin.

Se avverti febbre alta e un po ‘di nausea, dovresti consultare il tuo medico: qualunque cosa accada, probabilmente avrai bisogno di un qualche tipo di trattamento.

Maggiore voglia di urinare

Il bisogno frequente di urinare è uno dei sintomi più noti delle IVU. Ma a volte questo è difficile da capire, soprattutto se stai cercando di bere più liquidi o se la tua vescica e la tua capacità del pavimento pelvico sono cambiate.

Ma se noti che la tua voglia di urinare è cambiata da “Sì, probabilmente dovrei trovare un bagno” a “Devo trovare un bagno adesso”, oppure “, puoi fare riferimento a dal dottore. Ciò è particolarmente vero se ogni volta che ti siedi in bagno, la tua urina è torbida o sanguinante, ha un odore strano o hai la sensazione di non poter svuotare completamente la vescica. Molto probabilmente il medico verificherà la presenza di un UTI per escluderlo o trattarlo il prima possibile.

Glicemia alta

Le persone con diabete possono essere più suscettibili alle infezioni del tratto urinario. In uno studio su persone con diagnosi di UTI, il 9,4% di coloro a cui è stato diagnosticato il diabete, rispetto al 5,7% che non aveva il diabete.

Le persone il cui diabete è scarsamente controllato o non è stato ancora diagnosticato sono particolarmente a rischio. Ovviamente, questo non significa che tutti quelli con diabete e vagina siano maledetti a sopportare le infezioni del tratto urinario per il resto della loro vita. Ma se il tuo livello di zucchero nel sangue è più alto del normale e stai riscontrando altri sintomi di UTI, vale la pena fare il test.

Allo stesso modo, un aumento dell’incidenza delle infezioni del tratto urinario a volte può essere un indicatore del diabete.

“Se qualcuno inizia a contrarre una IVU e nient’altro cambia, fagli fare il test, soprattutto se la tua famiglia ha una storia medica di diabete”, ha detto Minkin.

Cos’altro puoi fare?

Fortunatamente, non devi aspettare per vedere i sintomi di UTI: ci sono molti semplici modi per ridurre le tue possibilità. Minkin consiglia di rimanere idratato, urinare dopo il sesso e assicurarsi sempre di urinare correttamente quando ne hai voglia, piuttosto che lasciarlo ristagnare nella vescica (tranne, ovviamente, le persone che prendono di mira la sindrome della vescica iperattiva o altre condizioni in cui è importante imparare a fare pause più lunghe tra i viaggi in bagno.

Con il passare del tempo, man mano che i livelli di estrogeni diminuiscono, il tessuto vaginale tende a diventare più sottile, il che può renderti più suscettibile a batteri e infezioni che in altri momenti della tua vita. Per questo motivo, Minkin ha affermato che una crema idratante vaginale o una crema a base di estrogeni può essere davvero utile per prevenire le infezioni.

Per scoprire quale crema idratante vaginale è la migliore per te, parla con il tuo medico.